Piante che favoriscono il drenaggio epatico ed interessano la reumatologia

Berros,limon, pomodoro, uve, ribes, fragole, lamponi, ciliegie, cipolla, prugne, mele, pere, ananas, carciofo, sedano, cavolo, prezzemolo, porro.

Sedano, Apium graveolens L.,

Parti utilizzate: parte aerea, frutti ed a volte le radici.

La parte aerea e radici possiedono essenza, limoneno, acido sedanónico e ólico, manitol, apiona, sali minerali (calcio) fosforo, ferro, vitaminizzi B1, B2, C e K, carotene, proteine e glúcidos.

I frutti trattengono 2-3 percento di essenza costituita per terpeni con piccole quantità da anhidrico e lactonas dell’acido sedanólico e fenoles. Cumarinas, furanocumarinas, collina, tirosina, glutammina, asparagina, apiona, oleonesina.

La parte aerea e radici sono diuretiche, aumentando l’eliminazione dei prodotti tossici del metabolismo, aperitivas, eupépticas, carminativas, colagogas, antiasmáticas e remineralizantes.

Anche i frutti sono digestivi, carminativos, diuretico, tranquillanti ed anticonvulsivantes, queste due ultime proprietà sono dovute al suo contenuto in alcaloidi.

Cicatrizzante in uso esterno.

Indicazioni: Inappetenza, meteorismo, digestioni lente. oliguria, litiasis urinaria. obesità. reumatismi, goccia, ferite.

Chiudi il menu