Piante ad azione astringente

Tormentila, Noce, Ortica bianca, Agrimonia, Mirtillo (bacche secche), Erica, Cipresso, Hipérico, Frassino, Rovere, Escaramujo; Rosa rossa, Salice, Mora, Piantaggine, Etc.

TORMENTILA, Potentilla tormentilla Neck o P. erecta L.,

Si usa il rizoma.

Contiene tannino catéquicos, polifenoles, kaempferol, cianidolglucósido, galocatecol, epigalocaterol, e tormentósido che è glucósido di un alcool triterpénico, il tormentol.

Possiede azione astringente ed antidiarréica per i tannino; azione antibacteriana per il tormentósido; ed azione antinfiammatoria per i polifenoles.

In animali si è trovato anche azione antiulcerosa, produce diminuzione della pressione sanguinea ed aumentando la resistenza capillare.

Si raccomanda in diarree, dissenterie, emorragie gastrointestinali, etc. In uso esterno si usa in caso di stomatite, afte, angina, faringite (gargarismi), ferite, scottature, etc.

A dose molto grande in uso interno, può produrre disturbi gastrici per il suo contenuto in tannino.

AGRIMONIA, Agrimonia eupatoria,

Il nome di questa pianta procede della parola Greco “argemon” che significa piccola macchia nella cornea dell’occhio, essendo usato anticamente per le “nuvole” della cornea.

Si impiegano le foglie e le sommità fiorite per essere le più ricche in principi attivi.

Contiene tanto abbondanti tannino che le conferiscono un’azione astringente ed antinfiammatoria, in uso esterno come in uso interno. È una pianta cicatrizzante.

Altri componenti importanti sono diverso derivato flavónicos che fanno di questa pianta un’activadora della circolazione tra altre azioni, antirreumática ed antinfiammatoria. È probabile che i suoi principi amari debbano vedere anche con questa azione, come con un’azione stimolante e regolatrice del fegato, vescicola biliare ed intestini.

Rispetto ai derivati flavónicos, recentemente si è studiato l’azione del quercetol-3-galactósido in animali, osservando si unisca azione hipotensora, vasodilatatore coronaria a disis normali, se si danno grande dose può avere effetto contrario, cioè, azione vasocostrittrice coronaria, antihistamínica ed antiserotonínica.

È efficace in diarresas, transtornos della vescicola, affezioni di gola, bocca e ferite in generale, alterazioni cardiache, allergie.

Chiudi il menu