Semi di chia: proprietà ed utilizzo

I semi di chia sono dei semi molto piccoli che hanno una concentrazione di nutrienti incredibile.

Basti considerare che la quantità di calcio presente nei semi di chia è molto superiore a quella contenuta nel latte ed è anche molto più assimilabile rispetto a quello del latte.

Il seme di chia contiene altissime dosi di magnesio, fosforo, zinco e sostanze effettivamente nutrienti, oltre agli Omega 3 e gli Omega 6 (come nei semi di canapa) in un ottimo equilibrio; inoltre contiene proteine per questo è una di quelle sostanze che possiamo utilizzare quotidianamente come supporto per arricchire la nostra alimentazione.

Il seme di chia è molto ricco anche di una mucillagine, quando abbiamo dei piccoli è sempre meglio non prenderli così come sono, perchè possono arrivare nell’intestino prima di dissolversi ed inserirsi nelle anse, nei villi intestinali ed a lungo andare creare dei problemi. Per questo sicuramente sono controindicati per chi ha problemi di diverticoli (diverticolosi).

Nella norma è buon uso quello di farli sciogliere o di macinarli; ad esempio se prendete un cucchiaio di semi di chia lo mettete nell’acqua troverete una specie di gel.
Quel gel potete utilizzarlo in un frullato, in una minestra, in una macedonia o in uno yogurt in modo da assimilare tutti i nutrienti della Chia senza creare danni all’intestino cosa che invece potrebbe succedere utilizzarlo insieme così com’è.
A meno che non venga masticato ma essendo veramente piccolo è difficile da masticare.

Viene utilizzato anche per diminuire il senso di fame perché questo gel che si gonfia e che perciò ha la capacità di attutire i morsi della fame ma anche quella di migliorare lo stato di tutte le mucose e le funzioni intestinali.
Per questi motivi, la Chia andrebbe utilizzata non solo da vegetariani e vegani ma da tutte quelle persone che vogliono arricchire dei cibi che a volte purtroppo non sono così ricchi di nutrienti.

Chiudi il menu