Come calcolare il BMI (indice di massa corporea)

come calcolare indice massa corporeaIn molte nazioni, uno dei problemi di salute più diffuso è l’obesità con tutte le patologie che comporta. Ma la vita moderna sta portando sempre più persone verso il sovrappeso e oltre. Questa condizione di peso si pone tra il peso ottimale e l’obesità: si tratta di un intervallo di valori che riguardano peso e circonferenze di vari distretti corporei in cui bisogna fare molta attenzione per evitare che aumentino ulteriormente, predisponendo all’obesità vera e propria, un grave rischio per la nostra salute.

Il metodo più conosciuto per capire in che situazione ci colloca il nostro peso corporeo è il calcolo del BMI (Indice di Massa Corporea) che consente di stabilire se in base al nostro peso e la nostra altezza siamo: normopeso, sottopeso, sovrappeso, obesi.
Per ottenere questo valore si deve dividere il proprio peso (es. 80kg) per il quadrato della propria altezza (es. 1,75m).  Quindi partite con il moltiplicare la vostra altezza per se stessa (esempio 1,75 per 1,75 nel caso si sia alti 1 metro e 75 centimetri). Quindi dividete il vostro peso in chilogrammi per il valore precedentemente ottenuto dal quadrato della vostra altezza espressa in metri e centimetri. Esistono numerosi siti internet che eseguono il calcolo automaticamente, basta semplicemente inserire altezza e peso.
ES:
80 / (1,75*1,75) = 26,1

Il valore ottimale di Indice di Massa Corporeo è tra 18,5 e 25, mentre tra 25 e 30 si è già nella fascia del sovrappeso.

Tuttavia, questo metodo è relativamente affidabile, in quanto non tiene conto di alcuni parametri fondamentali: il sesso se si è un uomo o una donna, l’età se si è giovani, adulti o maturi, ed infine il tipo di costituzione fisica che si ha (ossa robuste o scheletro gracile).

Altri metodi sembrano essere più attendibili: il primo è quello della circonferenza addominale. Basta prendere un centimetro da sarta classico e misurare il proprio girovita posizionandolo dove tende ad andare spontaneamente sui fianchi; a questo punto la circonferenza misurata dovrebbe ricadere entro certi valori prestabiliti: nelle donne non deve superare 80cm, mentre negli uomini non deve eccedere oltre i 94cm.
Altra misura che può essere presa con il classico centimetro è la circonferenza del braccio meno forte (il sinistro per i destrorsi ed il destro per i mancini, in linea di massima): valori ottimali sono di 25-28 centimetri nell’uomo e 23-25 centimetri nella donna.

Un ulteriore metodo affidabile è la valutazione delle pliche cutanee: con pollice e indice della mano cerca di pizzicare il proprio fianco all’altezza dell’ombelico: nei soggetti con peso ottimale questa plica è piuttosto scarsa o si riesce a pizzicare appena. Più ci si avvicina al sovrappeso e all’obesità e maggiore sarà la quantità di grasso che si riesce a pinzare.

Spesso, ci si trova a fare queste valutazioni quando si è già in sovrappeso o addirittura obesi cronici, quindi la cosa giusta da fare per migliorare la propria salute è quella di cambiare il proprio stile di vita, in primis cercando di modificare il proprio regime di alimentazione cercando di introdurre maggiori cibi sani e freschi; ma ancor meglio sarebbe rivolgersi ad un professionista del settore e farsi seguire in un percorso di dimagrimento.

sovrappeso prezzo su Amazon

Redazione Naturalmente

La nostra redazione è composta da professionisti ed appassionati del vivere sano, dello stare in forma, dell' esercizio fisico e del benessere dello spirito. Scopri tutto il Team della Redazione.
Chiudi il menu