I precursori di Hahemann

Nel secolo V a. C. la scuola di Ippocrate considerava che “attraverso i simili si produce la malattia, ed attraverso l’applicazione dei simili può essere anche guarita.” In quello stesso tempo esistevano due tendenze differenti nel campo della medicina:
Il vitalismo: il quale coincideva con la visione dell’essere umano che propugna l’omeopatia ed altre discipline alternative
Il razionalismo: vincolato alla medicina alopática

Nel secolo XVI appare Paracelso, Wilhelm Teophrastus Von Hohenheim che fu medico ed alchimista ma che utilizzava anche l’astrologia, oltre alle sue conoscenze mediche, per scagliarsi contro la medicina stabilita arrivando a creare una scuola critica la quale per secoli ha rappresentato la non ortodossia.
La sua affermazione fatta pubblica “La dose fa il veleno” fece valere la tesi che anche un veleno somministrato a piccole dosi può trasformarsi in medicina.

Chiudi il menu